Home ARTICOLI Sant’Agata de’ Goti, ancora un raid ai danni del “Cireneo”
0

Sant’Agata de’ Goti, ancora un raid ai danni del “Cireneo”

0
Lo stupido divertimento di qualche ragazzino annoiato? Forse si. Speriamo di si. Altrimenti sarebbe realmente preoccupante quanto verificatosi nelle ultime ore a Sant’Agata de’ Goti. In zona Molino Corte, infatti, sono state coperte con spray di colore nero le cartellonistiche poste ad indicazione stradale del Cireneo Onlus, associazione di volontari guidata da don Giuseppe Campagnuolo. Sono stati gli stessi attivisti a gridare, in modo composto ma fermo, la personale indignazione a mezzo social. “Sant’Agata non è questa”, hanno immediatamente precisato dal “Cireneo”. Una considerazione che non lenisce, però, l’entità di un’azione che è tutta da spiegare e che si inquadra in un discorso più ampio. Ai volontari del Cireneo – sodalizio che si muove nell’ambito della Protezione civile, della solidarietà, del supporto alle fasce deboli – fu incendiata, nel 2012, l’ambulanza in dotazione. Un’azione intimidatoria, come chiaro, che non ha avuto il nome ed il cognome di un colpevole. Poi ci fu, nel 2015, il danneggiamento di una delle vetture di proprietà. Ed ecco perchè l’ultimo episodio, letto nell’insieme, potrebbe suonare sinistro e non solo una semplice quanto disdicevole azione vandalica. A don Giuseppe, ai ragazzi ed alle ragazze che prestano il dono del proprio tempo per cause altrui, private e pubbliche, l’incoraggiamento a perseverare nelle rispettive iniziative.
sponsor

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code