Home ARTICOLI Perino e Vele unici artisti italiani in esposizione al prestigioso Premio Onufri in Albania
0

Perino e Vele unici artisti italiani in esposizione al prestigioso Premio Onufri in Albania

0
Unici italiani tra i dieci artisti internazionali selezionati dal curatore Gaetano Centrone.
Premio Onufri – 23^ Esposizione Internazionale d’Arte AU FIL DU TEMPS – Memoria collettiva, memorie personali
Galleria Nazionale d’Arte, Tirana, 21 dicembre 2017 – 30 gennaio 2018 Vernice 20 dicembre
Sarà aperta al pubblico da giovedì 21 dicembre 2017 a martedì 30 gennaio 2018, alla Galleria Nazionale d’Arte di Tirana, la 23esima Esposizione Internazionale d’Arte dal titolo Au fil du temps, curata da Gaetano Centrone e organizzata dalla Galleria Nazionale in collaborazione con il Ministero della Cultura della Repubblica d’Albania.
La vernice avrà luogo mercoledì 20 dicembre, alla presenza delle massime autorità albanesi e internazionali presenti nella capitale.
La Mostra avrà come protagonisti dieci artisti internazionali:
Zeni Ballazhi, Adi Haxhiaj, Koja, Perino & Vele, Leonard Qylafi, Calixto Ramírez, Jelena Tomasevic, Vangjush Vellahu, Alketa Xhafa Mripa, Fani Zguro.
La Mostra Internazionale AU FIL DU TEMPS
La Mostra offre un percorso espositivo che si sviluppa nelle sale e negli ambienti della Galleria Nazionale d’Arte di Tirana. Sono dieci gli artisti partecipanti, provenienti da sei Paesi; tutti nati negli anni ’70 e ’80 e dal solido curriculum internazionale.
«Ho provato a trovare, per quanto possibile, un denominatore che accomunasse l’esperienza degli artisti albanesi, perché da loro sono partito nella mia ricerca. – dice Gaetano Centrone – Li studio da diversi anni ormai, e quello che mi ha colpito è la preponderanza della Storia nei loro lavori. Ma non volevo farne una mostra politica, non è mai nelle mie intenzioni, sono sempre molto attento a separare il momento culturale da quello socio-politico. Sono un convinto sostenitore della verità intuitiva delle forme artistiche, per cui ho virato sul concetto di tempo.  Su come il tempo scava nella nostra testa, e cosa ne rimane a considerarlo ex post. E la differenza tra memoria collettiva e memorie personali è molto sfumata, più di quanto non si pensi. Anche la differenza tra singolare e plurale è più complessa di quanto si pensi. Esiste una o esistono più memorie collettive? E chi le forma? E quanto le memorie personali sono toccate dagli avvenimenti della storia? Inutile negare che in questa parte del mondo gli avvenimenti storici siano entrati pesantemente nel vissuto delle popolazioni.»
Sulla scelta del titolo, Centrone ha dichiarato: «Au fil du temps è un’espressione meravigliosa della lingua francese. In italiano lo tradurremmo col tempo, ma letteralmente ha una sua bellezza, sul filo del tempo. Un filo che intreccia la Storia con le storie personali, le spinte dall’alto con le diverse voci e polifoniche di un racconto.»
Artisti invitati
1. Zeni BALLAZHI
Nato nel 1975 a Kichevo (Macedonia), vive e lavora a Pristina
2. Adi HAXHIAJ
Nato nel 1989 a Tirana (Albania), vive e lavora a Milano
3. KOJA (Fitore Isufi)
Nata nel 1982 a Gjilan (Kosovo), vive e lavora a Pristina
4. Emiliano PERINO e Luca VELE
Nato nel 1973 a New York (USA); nato nel 1975 a Rotondi (Italia); vivono e lavorano tra Rotondi e New York
5. Leonard QYLAFI
Nato nel 1980 a Korça (Albania), vive e lavora a Tirana
6. Calixto RAMÍREZ  
Nato nel 1980 a Reynosa (Messico), vive e lavora a Roma  
7. Jelena TOMASEVIC  
Nata nel 1974 a Podgorica (Montenegro), vive e lavora a Podgorica
8. Vangjush VELLAHU
Nato nel 1987 a Pogradec (Albania), vive e lavora a Berlino
9. Alketa XHAFA MRIPA
Nata nel 1980 a Pejë (Kosovo), vive e lavora a Londra
10. Fani ZGURO  
Nato nel 1977 a Tirana (Albania), vive e lavora tra Milano, Berlino e Tirana
sponsor

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code