Home ARTICOLI Un’opera di Perino & Vele nel giardino del Museo di Pontecagnano: The Big Archive
0

Un’opera di Perino & Vele nel giardino del Museo di Pontecagnano: The Big Archive

0

The Big Archive e la Tomba della Donna con ombrellino. Nuovi arrivi e nuove scoperte al Museo di Pontecagnano

E’ un ricco programma quello elaborato dal Museo di Pontecagnano per l’Edizione 2017 delle Giornate Europee del Patrimonio (#GEP2017) in collaborazione con la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio di Salerno, il Comune di Pontecagnano Faiano e l’Università degli Studi di Salerno.

In linea con la tematica generale Cultura e Natura lanciata dal MiBACT, le iniziative previste coinvolgeranno i cittadini nella conoscenza diretta del patrimonio culturale di un territorio ricco di testimonianze archeologiche, già esplorate o ancora da scoprire.

Durante la serata di sabato 23 Settembre, alle ore 19.00, sarà inaugurata l’opera di Perino&VeleThe Big Archive”, acquisita nell’ambito della Rassegna “Contemporaneamente Museo”, curata da Maria Giovanna Sessa e inserita nel Piano per l’Arte Contemporanea della Direzione Generale Arte e Architettura Contemporanee e Periferie Urbane. L’installazione, in ferro zincato, vetroresina e bitume, è ispirata alla conservazione dei reperti archeologici nei depositi e andrà ad incrementare il costituendo Parco di Land Art nel giardino esterno del Museo, che già ospita l’opera “Senza titolo” di Pietro Lista.

A seguire Aperitivo in giardino.

Domenica 24 settembre, alle ore 18,00, saranno presentati i risultati delle recenti attività di scavo condotte a Pontecagnano dalla Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio di Salerno e dal Dipartimento di Scienze del Patrimonio Culturale dell’Università di Salerno. Il prof. Carmine Pellegrino esporrà le indagini di scavo che annualmente l’Università di Salerno conduce nel Parco Archeologico di Pontecagnano, soffermandosi in particolare sulle trasformazioni del paesaggio e sull’organizzazione dell’abitato picentino tra il periodo etrusco-sannitico e la fase romana.

A seguire la dottoressa Gina Tomay illustrerà i recenti rinvenimenti eseguiti a Pontecagnano, in Via Raffaello Sanzio, dove sono state portate in luce più di 250 tombe databili tra il IV e il II secolo a.C. Di particolare interesse è una sepoltura a camera con lastre dipinte, la cui scena principale mostra l’arrivo nell’Ade di una donna riccamente abbigliata, accompagnata da un’ancella che la protegge con un ombrellino. La tomba, trasportata e rimontata presso il Museo e in attesa di restauro, sarà mostrata al termine della conferenza ai partecipanti, suddivisi in gruppi.

La serata si concluderà con un Aperitivo in giardino.

Sabato sera, come previsto dall’iniziativa del MiBACT per tutti i Musei aderenti, l’ingresso sarà al prezzo simbolico di 1 Euro, nella giornata di domenica il biglietto è a tariffa intera (2 Euro, fatte salve le riduzioni e le gratuità previste dalla norma).

sponsor

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code