Home ATTUALITA' Durazzano Misure sicurezza per la “Expo”: no a vendita di bevande in vetro
0

Durazzano Misure sicurezza per la “Expo”: no a vendita di bevande in vetro

0

Misure di sicurezza pubblica quelle adottate dal Comune di Durazzano in vista della “expo” di Enogastronomia e Artigianato che, al via stasera, terminerà Domenica 3 Settembre. Con ordinanza numero 23, infatti, il Primo Cittadino Sandro Crisci ha fatto esplicito divieto di introdurre, vendere e somministrare all’interno dell’area della manifestazione bottiglie e bicchieri in vetro come anche lattine. “Si prevede un afflusso di pubblico di età prettamente giovanile – è fatto presente dalla sede municipale – ove si potrebbero ingenerare comportamenti che possono trascendere sotto il profilo comportamentale”. Di conseguenza, all’insegna del motto secondo cui il prevenire è meglio che curare, il massimo esponente cittadino ha sancito il divieto di introdurre elementi che potrebbero tramutarsi in corpi contundenti in caso di resse e caos che potrebbero determinarsi per qualsiasi motivazione. Le prescrizioni in termini di sicurezza ed ordine pubblico adottate per la tre giorni di “Durazzano expone” rispondono a precise indicazioni venute dal Ministero degli Interni ed intensificatesi, in particolare, all’indomani di quanto avvenuto a Torino in occasione della finale di Champions League. Il dettaglio dell’ordinanza, quindi, prevede che nelle giornate di oggi, di domani e di Domenica 3 Settembre (dalle ore 19 fino alle ore 1 del mattino successivo) vigeranno i divieti prima esposti con riguardo alle aree di fiera che sono quelle delle vie Moro, Umberto I, Cice, Regina Margherita, Funari, Roma e di piazza Campo. In tutto il territorio vigerà, ancora, l’obbligo di vendere bevande in materiali di plastica. Vi è comunque una deroga a tutte le prescrizioni: sarà consentita la vendita e la somministrazione di bevande anche in contenitori di vetro qualora il consumo delle stesse avvenga all’interno dei locali e delle aree di pertinenza delle attività.

sponsor

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code