Home ARTICOLI Montesarchio | Domani arrivano i “battenti”.
0

Montesarchio | Domani arrivano i “battenti”.

0

Non sarà la classica processione che parte da una Chiesa quella in onore della Madonna di Fatima che si svolgerà domani  6 agosto ma si snoderà alle ore 17.15  dalla cappellina a lei dedicata in via Quarantiello.

Dopo la Santa Messa che sarà celebrata da Don Ivan Bosco un gruppo di donne vestite di bianco porterà  a spalla la statua tra ceste di fiori e canti popolari intonati a voce viva.

Ad aspettare la statua in piazza Umberto I ci sarà la squadra dei battenti che a piedi scalzi  e strisciando a terra, farà dei giochi di equilibrio con bandiere raffiguranti la Madonna.  Non mancherà  l’offerta dei doni ed i battenti porteranno i tre pastorelli a spalla  mentre volerà il santo rosario fatto di palloncini.

I battenti, ovvero i “fujenti”, sono una figura molto nota nel Napoletano e rappresentano i devoti di Maria S.S. Dell’Arco. I battenti fanno parte di un’Associazione Cattolica, Gruppo Autonomo o Gruppo Famiglia ed ogni anno, esattamente nel giorno di Pasquetta, ovvero il Lunedì in Albis, si recano con grande spirito di fede, sacrificio e devozione, a piedi e nella maggior parte dei casi “scalzi” dalla Mamma Dell’Arco o per voto, per fede o per una grazia ricevuta…  

Il loro nome deriva dal fatto che anticamente arrivavano correndo e a piedi nudi in chiesa, ma negli ultimi anni data l’affluenza di oltre trecentomila fedeli, non potendo più correre, battono i piedi a terra senza mai fermarsi, sono stati rinominati perciò “battenti”.

L’evento, composto dal  fiume di gente vestita completamente di bianco con una fascia trasversale azzurra, è tra le feste religiose più suggestive del sud Italia e domani tra fede e folklore  anche a Montesarchio si festeggerà alla grande per il centenario dell’apparizione della Madonna a Fatima.

Brigida Abate                                                                                                    

sponsor

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*