Home ARTICOLI Cervinara | Ieri il processo per le schede elettorali ritrovate fuori dal seggio.
0

Cervinara | Ieri il processo per le schede elettorali ritrovate fuori dal seggio.

0

Ieri ad Avellino, l’udienza penale relativa al ritrovamento fuori dal seggio delle 14 schede elettorali che vede come imputati tre persone per ricettazione e calunnia.  Sono stati ascoltati dal Giudice Centola, Francesco Taddeo, che avrebbe subìto la calunnia, difeso dall’Avv. Marco Monetti che ci ha dichiarato: “il Taddeo ha brillantemente risposto a tutte le domande, mai messo in difficoltà dal collegio difensivo” , e a seguire un ispettore della Digos. Altri testimoni saranno ascoltati nella prossima udienza di Gennaio 2018. Tra questi è stato escluso l’Avv. Dimitri Monetti, difensore di uno dei tre imputati, perché il Giudice ha ritenuto che non potesse essere indicato. Altro dato rilevante è che il comune è parte civile ammessa. Su questo punto la nota dell’Avvocato Dimitri Monetti: “L’ammissione della parte civile è provvisoria in attesa dell’istruttoria, in quanto persone offese del reato ovvero danneggiate, se ve ne sono, dovrebbero costituirsi contro chi ha fatto annullare le elezioni. E la questione è nota, viste le sentenze dei Giudici amministrativi. Cioè, le elezioni sono state annullate per le gravissime irregolarità ed omissione nei verbali dei seggi, riscontrate appunto nei seggi. Quindi, sembra logico e scontato contro chi costituirsi”.

Sarà il Giudice a mettere la parola fine a questa vicenda dopo le prossime udienze.

sponsor

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code