Home ARTICOLI NAPOLI MODA DESIGN| L’architetto Martiniello affida il taglio del nastro a Simona Ventura
0

NAPOLI MODA DESIGN| L’architetto Martiniello affida il taglio del nastro a Simona Ventura

0

È  tutto pronto per la seconda edizione di Napoli Moda Design, la kermesse incentrata sul connubio moda&design, ideata dal noto architetto Maurizio Martiniello. LuxuryIdeas”, l’idea del lusso è il tema dell’edizione 2017. Dal 3 al 14 maggio  “Chiaia District”, il quartiere più elegante della città di Napoli  tra palazzi storici, vicoli caratteristici della movida e vetrine esclusive, si  vestirà a festa e le strade: via Riviera di Chiaia, via Calabritto, piazza Dei Martiri, via Santa Caterina, piazzetta Rodinò, via Filangieri e  via Dei Mille ospiteranno eventi e  mostre, coinvolgendo artisti ed aziende del settore di fama internazionale. Dopo il successo della prima edizione ferve l’attesa per la serata inaugurale della seconda prevista per sabato 3  Maggio in Villa Pignatelli  e  con essa  lievita  anche la curiosità di scoprire le novità di quest’anno. L’originalissima icona del 2016, Mirò, la poltrona disegnata dall’architetto Martiniello con i tessuti di E. Marinella quest’anno indosserà un nuovo abito  nella  villa neoclassica sulla Riviera di Chiaia, la sede principale degli eventi riservati alle eccellenze della sartoria e del design italiano, dove il taglio del nastro sarà affidato a Simona Ventura, madrina della seconda edizione di Napoli Moda Design. La nota conduttrice televisiva ha accettato con molto entusiasmo  l’invito ed è stata scelta dall’architetto Martiniello perché è una donna di spettacolo  molto comunicativa, intelligente, aperta, curiosa e coinvolgente “una vera artista”  precisa Martiniello, sempre in prima fila nei grandi appuntamenti della moda e del design italiano”. C’è un motivo in più per visitare Napoli in primavera, un motivo in più per viverla fuori dai soliti schemi – così  si rivolge alla stampa l’architetto – e raggiunto da noi  telefonicamente ci spiega il fine della manifestazione:  “lo scopo principale è creare una rete tra le aziende del mondo della moda e del design , “i due mondi” ci precisa  l’architetto:” hanno tanti punti in comune, ci sono importanti interessi che si creano perché l’uno dipende dall’altro  come un abito che in una location particolare acquista un valore aggiunto”.
Sabato 30 aprile sarà presentato  il programma 2017 con tante sorprese a cominciare da un Premio alle Eccellenze assegnato da un prestigioso comitato scientifico. LuxuryIdeas  è solo l’imput di un percorso che analizzerà il lusso inteso come eleganza, educazione al gusto per il bello e per l’arte, in tutte le sue  tonalità. Da Via Chiaia a Via dei Mille, da Via Calabritto a Piazza dei Martiri, da piazza San Pasquale a Via Chiatamone, il quartiere simbolo dell’eleganza in città è pronto a partecipare ed emozionare ed oggetti preziosi regneranno  in esso. Il format televisivo AMOREMODADESIGN realizzerà uno special sull’edizione NapoliModaDesign 2017, che sarà trasmesso da canali Sky e Digitale Terrestre. Nell’edizione 2016 la kermess ha visto numeri davvero alti : 100 aziende coinvolte • 50 boutique del district Chiaia • 5 temporary store • 5 artisti, il fotografo Luciano Ferrara, Cesare Accetta presso le boutiques Eddy Monetti e Franzese, Yvonne De Rosa presso le boutiques Rubinacci e Montblanc, Eugenio Giliberti presso Bulgari e Maya Pacifico presso Damiani • 4 architetti Francesca Frendo (che ha presentato la Seduta Doubleface a Palazzo San Teodoro e nella boutique Bulgari), Pisani & Vitolo con Lampada nella boutique Franzese e Imma Sarnacchiaro con Riccio Caprese Lampada oversize edizione limitata a Palazzo San Teodoro inoltre 2.000 tra  architetti, giornalisti e addetti ai lavori che hanno partecipato all’evento inaugurale del Napoli Moda Design presso lo storico palazzo San Teodoro • 30.000 copie distribuite del catalogo Napoli Moda Design • 125 testate giornalistiche hanno parlato di Napoli Moda design  ed ora  grandi sono le aspettative per l’edizione 2017, insomma conclude Martiniello:”abbiamo fatto conoscere al mondo della moda nuove aziende di design ed ora il nostro intento è di coinvolgere i turisti numerosi  a Napoli in questo periodo quindi  ci rivolgiamo non solo agli esperti del settore ma vogliamo  che il turismo anche in questo quartiere  sia eccedente”. Alte le aspettative di Martiniello e tutto questo dà  emozione immensa alla città di Napoli orgogliosa di ospitare una grande manifestazione, occasione di nuove sinergie ed interazioni tra artisti di fama nazionale e internazionale, designer, professionisti nel campo della moda, occasione che  contribuisce a incrementare nei cittadini il senso di appartenenza e orienta la collettività a lavorare nella medesima direzione per raggiungere un obiettivo comune

Brigida Abate

 

sponsor

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code