Home AGENDA Ferrovia BN-NA: la richiesta dei sindaci, associazione consumatori e comitato viaggiatori al Governatore De Luca.
0

Ferrovia BN-NA: la richiesta dei sindaci, associazione consumatori e comitato viaggiatori al Governatore De Luca.

0

La questione del trasporto ferroviario che riguarda il collegamento Benevento-Napoli via Valle Caudina, sale di livello. Ad essere chiamato in causa Ë direttamente il Governatore della Campania Vincenzo De Luca, a cui si rivolgono con un documento ben diciassette sindaci, l’Unione dei Comuni della Città Caudina, il Comitato dei Viaggiatori e la Federconsumatori, per un confronto serio e approfondito per rilanciare finalmente la centralità strategica di una linea ferroviaria che collega le zone interne della Regione, territorio sannita, irpino e anche casertano a Napoli. Un documento semplice e concreto con cui non si chiede la luna nel pozzo, ma bensÏ di ridurre disagi e disservizi, non isolare ulteriormente interi territori, dare risposte a chi giornalmente Ë costretto per lavoro o per studio a utilizzare questa importante tratta ferroviaria. Va sottolineato anche il segnale positivo che Ë arrivato dai sindaci dei comuni interessati che finalmente hanno preso coscienza dell’importanza di avere dei trasporti funzionali ed efficienti. Eí la prima volta, per quanto si ricorsi a memora d’uomo, che si registra una presa di posizione che si registra una presa di posizione cosÏ concreta, con sindaci di territori diversi, con sensibilità diverse, che si trovano fianco a fianco a rivendicare il diritto ad avere garantito un servizio essenziale come quello del trasporto. Inutile dire che un ruolo determinante lo ha avuto il Comitato dei viaggiatori che giorno per giorno ha cercato di portare avanti un’opera di sensibilizzazione coinvolgendo tutti per rivendicare un diritto sacrosanto. I punti che nel documento vengono rappresentati sono stati riassunti nei pi˘ significativi, dagli orari dei treni modellati secondo le esigenze del territorio, alle soppressioni estive da eliminare, alla questione bus sostitutivi da eliminare e comunque da riorganizzare, del rinnovo della delibera sui “Servizi minimi” con un riferimento all’area della Valle Caudina, al voler prevedere nel Contratto di Servizio un sistema di controllo e monitoraggio con la partecipazione di associazioni dei consumatori e utenti, di voler ripristinare la circolazione dei treni nella giornata di domenica.

sponsor

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code