Home ARTICOLI Un artista sannita nella realizzazione del film Raffaello, il principe delle Arti
0

Un artista sannita nella realizzazione del film Raffaello, il principe delle Arti

0

 

Marco Victor Romano è autore dei dipinti che appaiono nella ricostruzione in 3D della Cappella Sistina.

Il 3, 4 e 5 aprile sarà proiettato nei principali cinema italiani il film Raffaello il principe delle Arti, prodotto da Sky in collaborazione con i Musei Vaticani e Magnitudo Film, distribuito da Nexo Digital. E’ prevista, inoltre, la proiezione in 60 Nazioni.

Nel film, diretto da Luca Viotto e interpretato da Flavio Parenti, uno spazio importante è dedicato alle opere realizzate dal maestro del Rinascimento in Vaticano, tra cui la serie di arazzi raffiguranti le Storie dei Santi Pietro e Paolo. Per la ricostruzione dell’aspetto della Cappella Sistina, in occasione della inaugurazione degli arazzi, è stato necessario procedere a una ricostruzione in 3D della parete di fondo della Cappella, così come appariva prima del Giudizio Universale di Michelangelo.

Qui si inserisce il fondamentale contributo di Marco Victor Romano che, sotto la direzione di Vincenzo Farinella professore di Storia dell’Arte moderna presso l’Università degli Studi e la Scuola Normale di Pisa, ha eseguito nove dipinti a tempera su tela: l’Assunzione della Vergine, il Ritrovamento di Mosè nel Nilo, la Natività, Cristo, S. Pietro, S. Lino, S. Cleto, Abramo Isacco Giacobbe e Giuda, Fares Esrom e Aram.

Occorre precisare che, nel caso dell’Assunzione della Vergine del Perugino e delle lunette di Abramo Isacco Giacobbe e Giuda e di Fares Esrom e Aram di Michelangelo, l’artista sannita si è avvalso di una documentazione consistente in antichi disegni e incisioni; per tutte le altre opere, del Perugino: il Ritrovamento di Mosè nel Nilo, la Natività, Cristo, S. Pietro, S. Lino, S. Cleto, invece, si è impegnato in un complesso lavoro di ricostruzione dell’aspetto eventuale che potevano avere tali affreschi, di cui non ci è arrivata nessuna immagine. La ricerca non si è fermata alle composizioni ma ha comportato un profondo processo di immedesimazione con la poetica e il linguaggio artistico di due giganti dell’arte come Perugino e Michelangelo.

Ha commentato in proposito, Antonio Paolucci, fino al 31 dicembre scorso direttore dei Musei Vaticani e convinto sostenitore dell’operazione: “Siamo molto orgogliosi di questa restituzione che è, a mio avviso, la più convincente e verosimile possibile. L’efficacia del film sottolinea un lavoro davvero straordinario, Sky ha agito con efficacia e chiarezza. E’ una strada che, nel nostro mestiere, bisognerebbe percorrere sempre più spesso, perché la storia dell’arte diventi una materia finalmente comprensibile a tutti”(citato in Paolo Conti, La Cappella Sistina prima del Giudizio Universale, in La Lettura Corriere della Sera, 12 Marzo 2017).

Per Marco Victor Romano l’esperienza sopra descritta ha rappresentato sicuramente un approfondimento del proprio bagaglio culturale ma, al tempo stesso, un motivo di riflessione sul proprio operare artistico che si muove lungo i percorsi del contemporaneo.

Alla conferenza stampa di presentazione del film, avvenuta il 21 Marzo scorso presso il Salone di Raffaello dei Musei Vaticani, è seguita la proiezione in anteprima nazionale, il 23 Marzo presso il cinema The Space Moderno, P.zza della Repubblica, Roma.

Considerando l’importanza del film e la collaborazione offerta da Marco Victor Romano, sarebbe auspicabile la proiezione anche presso le sale cinematografiche della città di Benevento.

sponsor

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*