Home ARTICOLI Montesarchio | L’I.C. Ilaria Alpi al workshop delle Olimpiadi di Problem solving
0

Montesarchio | L’I.C. Ilaria Alpi al workshop delle Olimpiadi di Problem solving

0

L’Istituto comprensivo “Ilaria Alpi” ha partecipato qualche giorno fa al workshop delle Olimpiadi di Problem Solving organizzato dal Miur presso l’Istituto Tecnico “A. Righi” di Napoli. Presenti all’interessante iniziativa le docenti Giovanna Mauriello e Antonietta Simeone,referenti d’istituto del progetto di informatica “Learn by coding”, una rappresentanza degli alunni della scuola secondaria di primo grado “Foscolo” di Montesarchio e “Gentile” di Pannarano (Miriam Damiano,Benedetta Macciocchi, Michele Martino e Federica Palluotto ) ; una per la scuola primaria di Varoni (Alfonso Carfora,, Nicola Caturano, Amanda Cecere e Angelica Taddeo) nonché una rappresentanza dei genitori che ha voluto condividere con i loro figli questa importante occasione di crescita.

Il docente relatore è stato il prof. Antonio Teolis del Dipartimento di Informatica dell’Università di Bologna, che ascoltando con interesse gli alunni, soprattutto i più piccoli, che si cimentavano nella spiegazione del procedimento di risoluzione di alcuni quesiti delle Olimpiadi,ha fornito loro preziosi suggerimenti e linee guida teoriche ed operative per rendere più efficace la metodologia del problem solving. Teolis ed il rappresentante dell’Ufficio scolastico regionale Campania, Paola Guillaro, hanno espresso i loro complimenti all’Istituto “Ilaria Alpi ”di Montesarchio per il lavoro svolto ed i risultati ottenuti, sottolineando l’importanza di mettere in campo squadre “miste”, costituite da alunni appartenenti a differenti livelli scolastici in una vera ottica di continuità didattica e curriculum verticale, prerogativa imprescindibile di un istituto comprensivo che si rispetti. Tutti gli alunni presenti al seminario hanno ricevuto l’attestato di partecipazione che va ad accrescere il proprio bagaglio delle competenze, strumento unitario di raccolta delle documentazioni più significative del loro percorso scolastico. Soddisfatte le docenti referenti del progetto per l’opportunità di formazione ricevuta che hanno potuto condividere con alunni e genitori, sono grate alla dirigente scolastica Maria Grazia Ceglia per aver offerto loro questa importante occasione di crescita personale e professionale.

Le ricerche sul “problem solving” possono avere infatti molteplici riflessi sul piano dell’attività didattica. Il problem solving potrebbe essere definito come un approccio didattico teso a sviluppare, sul piano psicologico, comportamentale ed operativo, l’abilità nella risoluzione di problemi. Il problem solving, pur essendo associato allo sviluppo delle abilità logico matematiche di risoluzione di problemi, non si rivela l’unica area didattica che può giovarsi di dette abilità: “problem solving” in un’ottica interdisciplinare, può voler dire uso corretto dell’abilità di classificazione di situazioni problematiche e capacità, quindi, di risolvere problemi-tipo analoghi, siano essi pertinenti all’area logico-matematica o meno.

Brigida Abate 

sponsor

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code