Home ATTUALITA' Airola | RIFIUTI ZERO: la proposta di Laudando
0

Airola | RIFIUTI ZERO: la proposta di Laudando

0

 

DOPO IL CONVEGNO SVOLTOSI NEL DICEMBRE 2015 NELL’ISTITUTO PENALE MINORILE DI AIROLA: PRESENTATA LA NOSTRA PROPOSTA DI DELIBERAZIONE”#RIFIUTIZERO“: PUO’ RIVOLUZIONARE LA GESTIONE DEI RIFIUTI AD AIROLA.

Coerentemente con le linee programmatiche nazionali del M5S, Martedì 23/01/3017 abbiamo presentato via Pec all’assessore Ecologia, Ambiente e Salubrità del Comune di Airola Ing, Vincenzo Falzarano la Proposta di Deliberazione “Verso un’economia circolare a rifiuti zero”. Si tratta di una proposta INNOVATIVA IN ITALIA frutto dell’unione di diverse best practices già operative all’estero, che rappresenta una sorta di exit strategy alla situazione DISASTROSA nella gestione del ciclo dei rifiuti che da anni interessa la Regione Campania.

Ci auguriamo che si possa dare la possibilità ad Airola, nell’interesse dei cittadini, di dotarsi di una legge all’avanguardia come già accaduto in tante altre realtà internazionali.

Il punto cardine della proposta è la visione del RIFIUTO COME UNA RISORSA, introducendo il concetto dell’economia circolare viene finalmente introdotto nella legislazione regionale, finalità perseguita dal cosiddetto “Pacchetto di misure sull’economia circolare” adottato dalla Commissione europea.

Al fine di ridurre la produzione di rifiuti organici e gli impatti sull’ambiente derivanti dalla gestione degli stessi introduciamo il concetto di “TARIFFA PREMIANTE”, ovvero anzichè tassare l’indifferenziato, il che rischia di incentivare lo smaltimento illecito nelle campagne, la nostra proposta parte da una tariffa procapite alla quale vengono applicati degli sconti in base a due fattori:

– la quantità di raccolta differenziata prodotta
– l’attuazione di misure di compostaggio domestico o di prossimità

secondo il concetto “CHI PIU’ INQUINA PIU’ PAGA, CHI MENO INQUINA MENO PAGA”!

Un’attenzione particolare, infatti, è rivolta all’INCENTIVAZIONE delle pratiche di COMPOSTAGGIO di rifiuti organici effettuate sul luogo stesso di produzione, come l’autocompostaggio e il compostaggio di comunità, attraverso una riduzione pari ad almeno il 30% dell’importo variabile della tariffa delle utenze domestiche in base alla quale è corrisposta la Tassa sui Rifiuti.
Il secondo punto chiave della proposta è l’introduzione del sistema della TARIFFAZIONE PUNTUALE, che si basa sulla misurazione delle principali frazioni differenziate.

Numerosi comuni virtuosi della nostra Regione, attraverso l’implementazione di buone pratiche, sono GIA’ riusciti ad ottenere ottimi risultati nella gestione dei rifiuti e questa è LA DIMOSTRAZIONE che l’obiettivo ‘Rifiuti Zero’ è REALIZZABILE.

Pertanto l’attuazione, il monitoraggio, il coordinamento e il controllo su scala regionale di misure di prevenzione, riuso e riciclo, congiuntamente alla previsione di strumenti incentivanti, favoriranno il raggiungimento di ottime performance di riduzione dei rifiuti, nonostante il sistema di governance attuale.

il consigliere comunale del M5S Bartolomeo Laudando

sponsor

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code