Home ARTICOLI Cervinara | I Fotogrammi del “Solone nostrano”.
0

Cervinara | I Fotogrammi del “Solone nostrano”.

0

Queste poche righe potrebbero sembrare di parte (agli occhi dei malpensanti comuni) essendo, Angelo Marchese, mio fratello. Ma in famiglia siamo stati abituati ad essere sempre critici verso noi stessi e poco inclini ad esaltare eventuali doti.

1913650_1113144603940_2248081_nQualcuno lo aveva velatamente accusato di essere un “Solone nostrano” perché, forse, aveva avuto la presunzione di diffondere l’arte della fotografia a Cervinara gratuitamente. E al momento opportuno lo hanno “delicatamente” messo da parte, perché, secondo qualche “filosofo locale“, l’arte si può “ricevere” esclusivamente da quelli che vengono da “fuori”, solo perché ti chiedono soldi e quindi valgono di più. (Nemo Profeta in Patria).
Ma il nostro Direttore prima di essere giornalista è uno di quei Fotografi con la F maiuscola, di quelli che si sono formati nella camera oscura e di quelli che “gli esami non finiscono mai”.  E, con piacere, abbiamo accolto la notizia che la biblioteca del Il Caudino ospiterà dal 4 al 17 settembre la sua personale “Fotogrammi” che attualmente fa  bella mostra nel foyer del teatro Gesualdo di Avellino. Una risposta a chi sostiene che questa terra non dà frutti e che c’è sempre del marcio in ogni cosa che si fa.
I “Soloni nostrani” sono tutti quelli che mettono a disposizione il loro tempo e le loro modeste doti per la comunità. Un valore aggiunto a prescindere!
I veri saccenti e moralisti sono quelli che parlano solo perché Dio gli ha dato il dono della parola, pronti a sparare a zero su tutto e tutti, e anche quelli che, per anni, hanno “regolamentato il bello ed il cattivo tempo su Cervinara”.

(Sono sicuro che, per questo articolo, mi farà una “tirata di orecchie”  ma… sono più piccolo e mi perdonerà!)

@latuaredazione

sponsor

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code