Home ARTICOLI 60 anni dalla tragedia di Marcinelle. Oggi è la “Giornata del sacrificio del lavoro italiano nel mondo”
0

60 anni dalla tragedia di Marcinelle. Oggi è la “Giornata del sacrificio del lavoro italiano nel mondo”

0

La mattina dell’8 agosto 1956 nella miniera di carbone di Marcinelle, in Belgio, un incendio causò la morte di 262 persone in gran parte emigranti italiani. Tra quelle vittime c’era anche il giovane cervinarese Antonio Sacco. Al suo sacrificio e a quello di tanti italiani che morirono in quella tragedia nel 2001 fu istituita ufficialmente ” La Giornata del Sacrificio del Lavoro Italiano nel Mondo”.
La Valle Caudina ha visto partire negli anni tanti figli in cerca di fortuna all’estero. Ecco il pensiero di alcuni amministratori caudini.

Caterina Lengua Assessore Provinciale e vicesindaco di Cervinara: “La tragedia di Marcinelle resta nella storia, non solo italiana, ma dell’intera Europa un fatto di straordinaria importanza per le giovani generazioni ma anche, e soprattutto, per i governanti di tutti i Paesi. Cervinara ha sacrificato una giovane vita, quella di Antonio Sacco. Quella tragedia deve essere un monito per tutti i rappresentati istituzionali ai vari livelli in quanto conferma che non è sufficiente l’adozione di un patto o di norme se, a quegli atti, non fanno seguito tutte le azioni necessarie a predisporre condizioni di sicurezza sul lavoro. Quel patto scellerato, che si è poi rivelato il protocollo di intesa italo-belga del 1946, insegna che è necessario adoperarsi affinché le condizioni di vita e di lavoro siano dignitose per ogni cittadino. Il lavoro deve essere fattore di promozione e di valorizzazione umana e non di negazione della vita. Questo deve valere, tanto più oggi, a fronte dei fenomeni di immigrazione a cui stiamo assistendo. Mai più dobbiamo trovare cartelli sulle porte delle case da affittare con la scritte: né animali né stranieri. La Provincia di Avellino ed il Comune di Cervinara , nel ricordare quella triste vicenda, confermano la propria attenzione al tema della sicurezza e della promozione del lavoro”

Carmine Valentino sindaco di Sant’Agata de’ Goti: “Accogliendo l’invito della Presidenza del Consiglio dei Ministri ed in osservanza dei valori affermati dall’Art. 1 della Costituzione celebriamo il ricordo del sacrificio dei lavoratori italiani nel mondo. Uomini e donne che hanno contribuito con la vita allo sviluppo ed alla crescita economica e sociale del nostro Paese e di tante altre nazioni”.

Pasquale Pisano sindaco di San Martino: “Una tragedia immane che giustamente va ricordata e non solo nel giorno della sua ricorrenza. Come comune caudino siamo vicini a tutte quelle famiglie che ancora oggi ricordano quel tragico evento. Anni difficili che hanno visto nostri concittadini partire in cerca di fortuna e che devono farci riflettere sui flussi migratori che da qualche tempo si stanno riversando sulle nostre coste. Trovare le giuste soluzioni è un dovere di tutti.” 

sponsor

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code