Home ARTICOLI Conteh e Facchino “The Best”
0

Conteh e Facchino “The Best”

0
Mancano ancora 60 punti e 12 votazioni alla conclusione del concorso The Best, ma per conoscere il miglior allenatore e il miglior under irpino-sannita della stagione 2015-16 non serve andare oltre. Il tecnico del Paolisi Nicola Facchino e il centrocampista classe 96 del Cervinara Sanna Conteh hanno stracciato la concorrenza. Per allenatori, capitani e media, sono loro i migliori. The Best Mister e The Best Under.

La favola di Sanna
Quando lo spumante, nello spogliatoio di Marcianise, inizia a schizzare ovunque, sul volto e sulla divisa, Sanna torna con la mente a tre anni prima. Gli sbuffi d’acqua salata del Mediterraneo, le onde che schiaffeggiano il barcone salpato da Tripoli, un diciassettenne gambiano che trema. Un po’ per il freddo, un po’ per paura. Negli occhi: il sogno di sfondare nel calcio italiano.

Tre anni dopo, l’8 maggio 2016, Sanna vince lo spareggio per l’Eccellenza con il Cervinara sul Paolisi da protagonista assoluto. Nei 90 minuti è stato letteralmente imprendibile. Come se, sfuggito alla morte, una volta messo piede sulla terra ferma, Sanna, non abbia più intenzione di fermarsi.

La sua prima nel calcio italiano risale al Novembre 2014: esordisce nella Prima Categoria beneventana con il Vitulano. Qui lo allena il suo padre putativo, mister Giuseppe Rivellini. Che un anno più tardi lo porta con sé in Promozione, all’Accadia. A dicembre la firma con il Cervinara. Il presidente Joe Ricci è scettico. Sei mesi più tardi, e dopo la prova di Marcianise, la sua opinione è totalmente capovolta.

Sono dolci gli sbuffi di spumante che ricoprono il volto e la divisa di Sanna. L’Avellino ha messo gli occhi su di lui. Le gambe tremano, ma non è paura. E’ la tempesta dei sogni, che diventano realtà.

Facchino e quel mal di schiena…
Ha appena 17ette anni Nicola Facchino quando il suo ortopedico di fiducia gli consiglia di trovare qualcosa di più comodo del calcio per la sua schiena. Detto fatto: Nicola si siede in panchina. La scuola calcio del padre il primo passo d’un percorso subito importante, da predestinato. Un percorso che lo porta, nel giro di pochi anni, ad allenare le giovanili del Benevento.
Mister Luciano D’Agostino lo vuole al suo fianco nelle avventure alla Ferrini (Eccellenza) e al Bojano (Serie D). Dopo le quali Nicola si sente pronto per allenare una prima squadra. E nel 2011 si mette in proprio. Come per Conteh, c’è Vitulano nel destino dell’allenatore di Fragneto Monforte.

Ma la prima vera svolta arriva nel 2013. Squilla il telefono, dall’altra parte c’è il ds del Paolisi Dario Montella, il progetto è importante: arrivare in Eccellenza in 5 anni. Ma Nicola ha fretta, è abituato a bruciare le tappe. Vince subito la Prima. Dopo un anno di assestamento in Promozione, Facchino guida i sanniti alla vittoria finale.

La Giustizia Sportiva e il Cervinara di Conteh riscriveranno la storia. Ma la schiena di Facchino non si piega, è più forte di qualche anno fa. E bella dritta.

Salvatore Grasso

sponsor

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code