Home RUBRICHE IL MIO CANTO LIBERO 8 marzo una giornata speciale di Goffredo Covino.

8 marzo una giornata speciale di Goffredo Covino.

0

goffredo1Ed eccoci all’apoteosi della femminilità, dell’essere donna!! Giornata speciale, quindi, l’8 marzo all’insegna di quel fiore giallo che fu scelto, nel 1946, per caratterizzare l’omaggio al mondo muliebre. Sulla data dell’8 marzo, bisogna subito chiarire che probabilmente ci si trova di fronte ad un equivoco, perchè l’incendio nella fabbrica tessile COTTON di New York(elemento specifico nella simbologia) pare non ci sia proprio stato e che, invece, un simile avvenimento si sia poi verificato, in un’altra fabbrica, nel 1911 e sempre a New York lamentando (questo è sicuro, purtroppo…) ben 146 vittime e tutte femminili. In ogni caso, ci si riferisce ad un episodio negativo che provocò una generalizzata presa di posizione sul ruolo della donna dell’epoca. L’effetto, in tema di sensibilizzazione, fu incredibilmente amplificato, tanto che, ad esempio, le donne russe scesero in piazza a Pietroburgo ( non c’era ancora il San iniziale) per chiedere la cessazione delle ostilità del primo conflitto mondiale. Era il 1917 e l’eco si propagò al di là dei confini degli Stati. Un fenomeno cosmico, allora, che interessò tutti, tanto che anche in Italia ( 1922) fu stabilito di dedicare al mondo femminile una giornata di riflessione e di festeggiamenti. Fu poi l’UDI, acronimo che sta per Unione Donne Italiane, nel settembre 1944 a fungere da punto ufficiale di riferimento per le nostre connazionali. Ma veniamo ad oggi: la donna del 2016 è insostituibile come lo era Eva; è la regina della casa al di là dello stereotipo, è il motore di ogni famiglia, insomma è lei. Forse cambieranno tantissime cose nel mondo, forse la razza umana giungerà ad altissimi livelli di evoluzione, forse la spinta del progresso sarà inarrestabile ed ingestibile, forse lo zero si trasformerà in uno e viceversa, ma la donna resterà lì, fissa ed immutabile a rappresentare amore, sentimento, dolcezza, determinazione, guida, indirizzo e così via.Noi maschietti? Appena dopo, riconosciamolo….
In questa giornata colorata del grigio della pioggia e del giallo delle mimose, voglio idealmente abbracciare tutte le donne e offrire virtualmente ad ognuna di voi il fiore dell’affetto, il fiore di un 8 marzo che non crea solchi e che invece unisce come non mai i diversi ruoli che la natura ci chiama a ricoprire. Augurissimi a tutte voi!!
Mi perdonerete un pensiero speciale per mia madre, alla quale non consegno la mimosa da ben 27 anni…Ciao ciao

sponsor

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code