Home AGENDA Siete pronti ad immergervi nel Parco del Partenio?
0

Siete pronti ad immergervi nel Parco del Partenio?

0

cervDomenica 31 Gennaio l’associazione Cervinara Trekking organizza la prima escursione sui monti del Partenio. Questa prima uscita è organizzata su un percorso abbastanza semplice e ha lo scopo di trasmettere agli interessati l’idea di fondo che ha mosso i soci nella costituzione dell’associazione.
Il percorso è abbastanza facile e adatto a tutte le età e preparazioni fisiche (classificato E – escursionistico). Il punto di incontro è al Bar La Gola di Cervinara alle ore 8.00, da li si partirà con le autovetture per raggiungere la Località Coppola(490m) da dove avrà inizio l’escursione.

Seguendo una carrareccia e un sentiero si giungerà al Santuario “Madonna della Stella” da cui, attraverso il sentiero 203 (Sentiero delle Mandrie) si salirà fino a 800m. Poi, camminando sul sentiero 222 si giungerà su un belvedere alle pendici del monte Paraturo(850 m) da dove si potrà ammirare tutta la valle, la catena del Partenio e il Taburno. Proseguendo per il sentiero 222 si raggiungerà la Fonte S. Berardo (la fontana in pietra reca la data 1767) dove si trovano i ruderi di una costruzione di epoca tardo medievale.
Il ritorno prevede un anello lungo il sentiero 203 costeggiando Piana del Fieno.
L’organizzazione prevede la formazione di due gruppi che si divideranno presso la fontana di San Berardo. Un primo gruppo proseguirà con l’escursione che avrà termine alle 17.00 circa, l’altro invece farà ritorno alle autovetture, in modo da garantire il ritorno per le ore 13.00 circa.

L’escursione è aperta a tutti gli amanti della montagna ed è assolutamente gratuita. Si consiglia vivamente di fornirsi del materiale minimo per una giornata in montagna (scarpe comode, giacca a vento, impermeabile) e della colazione a sacco. Chi avrà piacere di farlo avrà la possibilità di iscriversi all’associazione ed essere partecipe all’organizzazione delle future iniziative.

“Perchè la nostra storia è fatta di briganti e guardie e non di pirati e ufficiali marinai. Perchè al fresco dell’ombrellone preferiamo il riparo del castagno. Perchè vogliamo un cuore allenato alla salita e non a galleggiare. La bellezza del paesaggio è una conquista. Un punto di vista privilegiato, che va raggiunto con la forza delle caviglie ed il sacrifico del fiato. Dopo una salita c’è sempre qualcosa di Bello.” (Flaviano Renna)

sponsor

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code